Pleasure rocks

“The orgasmic force favors no organ over any other, so that the penis possesses no more orgasmic force than the vagina, the eye, or the toe”

Paul B.Preciado

Pleasure rocks è una ricerca sul confine tra eros e pornografia, per nuovi immaginari e piaceri non convenzionali. Un progetto composito che utilizza insieme diversi linguaggi: fotografia, fanzine, performance, suono; viene presentato al pubblico in forma di installazione performativa.  Il titolo accompagna il senso del lavoro: attraverso un gioco di parole Pleasure Rocks al tempo stesso parla del piacere in sé, “il piacere è bello/spacca” e dell’infinita possibilità del piacere, qui “il piacere delle pietre”. 

Il progetto è una collaborazione con l’artista visiva e fotografa Alessia Bernardini ed è nato in occasione della residenza a CRAC/centro di ricerca per le arti contemporanee di Lamezia Terme nel marzo 2018.